Home / Attivittà Parlamentare / ATTIVITÀ PARLAMENTARE – 2009

ATTIVITÀ PARLAMENTARE – 2009

Gennaio – Giungo 

Progetti di Legge

– A febbraio presenta come primo firmatario la proposta di legge di riforma del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (Cgie), che prevede la riduzione del numero dei consiglieri da 94 a 60, una maggiore presenza di giovani e donne, il rafforzamento delle assemblee continentali e una organica collaborazione con Comites e Intercomites,

– È primo firmatario del progetto di legge nr. 2207 riguardante “Norme per il sostegno e la diffusione della memoria dell’emigrazione italiana” presentato a marzo e che prevede l’introduzione in tutte le scuole di ogni ordine e grado dell’insegnamento della storia della presenza degli italiani nel mondo;

– Insieme agli altri colleghi del Partito Democratico eletti all’estero presenta ad aprile il progetto di riforma dei Comites dal titolo “Nuove norme concernenti i Consigli degli italiani all’estero (Consites)”;

– È firmatario della proposta di legge dell’On. Laura Garavini (PD) dal titolo “Misure per incentivare l’ingresso di ricercatori dall’estero nel sistema universitario italiano e istituzione della Fondazione PRIME”;

– È firmatario del progetto di legge dell’On. Sbrollini dal titolo “Misure per l’accesso al futuro delle giovani generazioni”;

– E’ il primo firmatario del progetto di legge nr. 2427 sul “Riconoscimento del diritto d’autore relativamente alle opere a fumetti”, legge dedicata alla memoria di Agostini, grande fumettista italo-brasiliano presentato ad aprile.

 Interrogazioni

– A febbraio é cofirmatario con gli altri deputati del Partito Democratico eletti all’estero di una interrogazione a risposta immediata in Commissione (5/01015) sulla ristrutturazione della rete consolare italiana in Europa,

– Insieme ai deputati del PD eletti all’estero presenta a marzo una interrogazione parlamentare al Ministro del Lavoro sui ritardi relativi allo stanziamento di risorse per i corsi di formazione professionale destinati ai giovani italiani residenti all’estero;

– È primo firmatario (11.05) di una interrogazione urgente – sottoscritta anche dai deputati D’Alema e Fassino – al Ministro degli Esteri sulle procedure di ingresso dell’Italia nel Consiglio di Amministrazione della “Corporación Andina de Fomento” (CAF);

– L’8 aprile è primo firmatario di una interrogazione al Presidente del Consiglio dei Ministri sulla soppressione, da parte della RAI, del giornale radio in lingua portoghese e spagnola trasmesso tramite le emittenti locali dei paesi sudamericani;

– E’ cofirmatario di una interrogazione ai Ministri degli Esteri e della Giustizia sul caso di Carlo Parlanti, detenuto italiano negli Stati Uniti;

– A maggio è cofirmatario, insieme ai colleghi eletti all’estero Garavini e Fedi, di una interrogazione al Ministro della Pubblica Istruzione sull’insegnamento della lingua italiana per gli stranieri;

– Il 9 giugno è firmatario insieme ad altri colleghi eletti all’estero di una interrogazione al Ministro dell’Interno sui problemi avuti dai nostri connazionali residenti in Europa per partecipare al voto del Parlamento europeo;

– Il 16 giugno è primo firmataio di una interrogazione in cui si chiede di intervenire sulla preoccupante situazione del Consolato Generale di Buenos Aires;

– Il 23 giugno presenta una interrogazione al Ministro degli Esteri sulla grave situazione del Consolato Generale di Buenos Aires a seguito del comportamento del Console Curcio;

– Il 23 giugno presenta insieme ad altri colleghi del PD una interrogazione sulla situazione degli studenti stranieri residenti in Italia a seguito dell’applicazione della nuova normativa sulla sicurezza approvata dal governo italiano.

 Interpellanze

– Insieme all’On. Gino Bucchino (deputato PD eletto all’estero) e ad altri trenta deputati presenta a marzo una interpellanza urgente in Parlamento sulla sentenza nr. 4466 del 25 febbraio 2009 della Corte di Cassazione che stabilisce che anche ai figli nati da donne italiane coniugate con stranieri prima del 1948 debba essere riconosciuta la cittadinanza italiana.

Mozioni

– A febbraio é cofirmatario di una mozione della Camera dei Deputati (1/00089) che chiede al Parlamento di discutere e al Governo di intervenire in relazione agli episodi di repressione verificatisi ai danni della popolazione tibetana da parte del governo della Cina.

Risoluzioni

– Il 18 giugno presenta in Commissione Affari Esteri, insieme ai colleghi del PD, una risoluzione relativa alla grave situazione venutasi a creare in Iran all’indomani delle ultime elezioni presidenziali, chiedendo al governo di impegnarsi maggiormente per chiedere alle autorità dell’Iran il rispetto dei diritti umani e, attraverso le Nazioni Unite, l’organizzazione di un eventuale riconteggio dei voti.

Lettere

– A marzo scrive al Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, al Presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini e al Ministro degli Esteri Franco Frattini, chiedendo un pronunciamento ufficiale da parte delle istituzioni italiane sul grave caso di incompatibilità costituito dalla dichiarata candidatura a Presidente dell’Argentina da parte del Senatore italo argentino Esteban Caselli.

– Scrive al Direttore di RAI Italia, Piero Badaloni, lamentando la poca e tardiva informazione offerta dal servizio televisivo italiano in relazione al tragico terremoto avvenuto in aprile in Abruzzo. 

Interventi

– Interviene il 20 gennaio nel corso dell’audizione del Presidente del “Forum Indigeno Latinoamericano” al Comitato sui Diritti Umani della Camera dei Deputati;

– Interviene il 22 gennaio nel corso della prima riunione annuale del Comitato Permanente per gli Italiani all’Estero della Camera dei Deputati, sostenendo la necessità di garantire continuità alla Conferenza dei Giovani di origine italiana nel mondo e indicando le priorità che il Comitato dovrà seguire nel corso del 2009;

– Con un articolo pubblicato a marzo sul quotidiano “Folha de São Paulo” dal titolo “Cesare Battisti: Rifugiato Politico?” interviene sul dibattito in corso relativo alla richiesta italiana di estradizione del terrorista attualmente detenuto in Brasile. 

Emendamenti

– Firma gli emendamenti presentati ad aprile dall’On. Gino Bucchino (PD) al disegno di legge sulla sicurezza pubblica presentato dal Governo: gli emendamenti riguardano la previdenza per gli immigrati, la cittadinanza, le espulsioni e la tutela della salute, nonché il finanziamento degli accordi bilaterali di sicurezza sociale con i Paesi di provenienza degli immigrati. 

Ordini del Giorno

– Il 7 gennaio presenta (insieme ai colleghi Narducci, Fedi, Bucchino e Garavini) un Ordine del Giorno – successivamente accolto come raccomandazione dal governo – relativo al reinserimento in Italia di professionisti e ricercatori attualmente operanti all’estero, invitando il governo a predisporre un concreto progetto di rientro e di investimento ad essi destinato;

– A maggio è cofirmatario, insieme ai colleghi parlamentari del Partito Democratico eletti all’estero, di tre ordini del giorno che impegnano il governo su importanti questioni relative ai cittadini stranieri in Italia (fondo per garantire accordi bilaterali di sicurezza sociale, tutela delle donne in stato di gravidanza, estensione del permesso di soggiorno per giovani laureati in Italia);

– Il 17 giugno presenta insieme ai colleghi del PD eletti all’estero due Ordini del Giorno sul terremoto in Abruzzo, chiedendo al governo di estendere ai cittadini residenti all’estero la concessione dei contributi per la ricostruzione della prima casa.

Luglio-Dicembre

Progetti di Legge

Sottoscrive a luglio la legge presentata dall’On. Laura Garavini (PD) relativa a “disposizioni concernenti l’istituzione di squadre investigative comuni sovranazionali in attuazione della decisione quadro 2002/465/GAI del Consiglio, del 13 giugno 2002 e relative modifiche al codice di procedura penale”

Presenta ad ottobre, insieme ad altri deputati, le proposte di legge:
-2717 “Modifiche all’articolo 66 del decreto legislativo 15 novembre 1993, n. 507, in materia di riduzione
della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani in favore dei cittadini italiani residenti all’estero iscritti nell’anagrafe degli italiani residenti all’estero” ,
-2782 “Modifiche alla legge 8 agosto 1995, n. 335, in materia di limiti alla cumulabilità dei trattamenti pensionistici ai superstiti con i redditi del beneficiario”

Insieme ai colleghi Froner e Narducci é firmatario a novembre della proposta di legge 2930 “Modifica all’articolo 1 della legge 14 dicembre 2000, n. 379, concernente il riconoscimento della cittadinanza italiana alle persone nate e già residenti nei territori appartenuti all’Impero austro-ungarico e ai loro discendenti”. La legge, se approvata, consentirà ai trentini all’estero di presentare le domande di cittadinanza anche oltre il termine del 31 dicembre 2010 indicato dalla legge 379 del 14.12.2000

A dicembre è firmatario della proposta di legge del deputato Boccuzzi relativa alla “Istituzione del giorno della memoria delle vittime del lavoro”

Emendamenti

A luglio é primo firmatario di un emendamento alla legge di assestamento del bilancio 2009 dello Stato italiano che chiede lo stanziamento di 3,5 milioni di euro a favore degli italiani indigenti in Sudamerica. Firma, inoltre, insieme agli altri deputati del PD in Commissione Esteri due emendamenti per il recupero delle somme tolte in finanziaria ai Comites e ai corsi di lingua e cultura italiana all’estero

È firmatario e co-firmatario di tutti gli emendamenti presentati a dicembre alla legge finanziaria e di bilancio a favore degli italiani all’estero, in particolare chiedendo un incremento delle risorse destinate alla lingua italiana, all’assistenza e alla previdenza Inoltre, è firmatario e co-firmatario degli emendamenti presentati alla legge di riforma della cittadinanza a favore dei discendenti degli italiani emigrati all’estero

Ordini del giorno

A dicembre Insieme ai colleghi Bucchino e Fedi presenta l’OdG che impegna il Governo a sanare la situazione degli indebiti pensionistici dei residenti all’estero

Insieme al collega Bucchino presenta sempre a dicembre l’OdG che impegna il Governo a considerare prioritaria la ratifica degli accordi di sicurezza sociale con Cile e Canada

Interrogazioni

Il 15 luglio presenta, insieme ai colleghi del PD eletti all’estero, agli altri due parlamentari eletti in Sudamerica (Angeli e Merlo) e al Vice Presidente della camera Lupi una interrogazione per chiedere chiarimenti sulla sospensione del contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri alla rivista italo- brasiliana “Comunità Italiana”

Il 29 luglio presenta insieme agli altri deputati del PD eletti all’estero e a due parlamentari del PD eletti a Trento una interrogazione che chiede ai Ministri degli Esteri e degli Interni informazioni dettagliate, tempi precisi e previsioni certe nonché il rafforzamento delle procedure di attuazione della legge che concede la cittadinanza italiana ai trentini nel mondo

Insieme all’On.Garavini ed all’On.Bucchino presenta a settembre una interrogazione parlamentare al Ministro del Lavoro sul grave problema degli indebiti creatisi a seguito della campagna INPS RED/EST, chiedendo una sanatoria per quegli indebiti il cui peso risulta insostenibile in base al reddito del pensionato

Interrogazioni

Primo firmatario di una interrogazione che ad ottobre chiede al governo delucidazioni e impegni in merito all’assistenza sanitaria dei contrattisti locali che lavorano in America Latina presso le strutture della rete diplomatico-consolare italiana

Presenta a novembre insieme all’On. Boccuzzi e ad altri deputati del gruppo del Partito Democratico una interrogazione al Ministro del Lavoro a difesa dei lavoratori del gruppo “New Eagle”

Interpellanze

Firma ad ottobre, insieme ad altri deputati, una interpellanza urgente che chiede al governo il commissariamento del Comune di Fondi a causa di infiltrazioni mafiose

Presenta a novembre insieme all’On. Garavini e ad altri deputati del gruppo del Partito Democratico una interpellanza urgente chiedendo la conferma del Commissario straordinario per la gestione dei beni confiscati alla mafia

Mozioni

A dicembre insieme ad oltre 90 deputati di tutti i partiti è firmatario della mozione sul sovraffollamento delle carceri italiane

Risoluzioni in Commissione Affari Esteri

Insieme ai colleghi Narducci (PD) e Di Biagio (PDL) è firmatario a luglio della risoluzione sul processo di razionalizzazione della rete consolare italiana nel mondo che chiede il coinvolgimento degli organismi di rappresentanza della comunità in tali decisioni e la sospensione del piano presentato dal governo fino alla fine dell’anno in corso

Insieme ai deputati Narducci, Maran, Fedi e Corsini è firmatario ad ottobre della risoluzione presentata in Commissione Esteri che chiede al governo di valorizzare in forma adeguata la storia dell’emigrazione italiana in occasione delle celebrazioni previste per il centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia

Interventi

Interviene a settembre al Seminario dell’Intergruppo del Parlamento italiano sulla sussidiarietà, affrontando il tema “emigrazione immigrazione e politiche di welfare in Italia e nel mondo”

Interviene in aula l’11 dicembre nel corso del dibattito sulla legge finanziaria difendendo l’emendamento che aumenta il fondo per l’assistenza sociale ai nostri connazionali residenti all’estero.

Audizioni e Incontri istituzionali

Ad ottobre interviene all’audizione svoltasi presso la Commissione Affari Esteri della Camera dei Deputati del deputato brasiliano, Marcelo Freixo, Presidente della Commissione difesa dei diritti umani dell’Assemblea Legislativa dello Stato di Rio de Janeiro, sul tema della violazione dei diritti umani in Brasile

Incontra ad ottobre il Procuratore Generale della Camera Federale di Tucumàn (Argentina), per discutere sul tema delle sanzioni legali ai crimini ambientali commessi da imprese europee in Sudamerica

Lettere ufficiali

Scrive a settembre al quotidiano italo-venezuelano “Voce d’Italia”, aprendo un dibattito sul tema della cittadinanza a seguito dell’intervento in materia del Presidente della Camera On. Gianfranco Fini

Scrive al Consigliere del Comites di Buenos Aires Mario Signorini, esprimendo la propria solidarietà in relazione all’episodio verificatosi a settembre nel quale, all’interno dello stesso consiglio, era stato discriminato per essere un “italiano non nato in Italia”

Scrive ad ottobre:
– insieme al collega On. Gino Bucchino (PD, America Settentrionale), ai Ministri degli Esteri, dell’Economia e del Lavoro, per chiedere un interessamento per la ratifica degli accordi bilaterali di sicurezza sociale con il Cile ed il Canada;
– insieme a tutti i deputati eletti all’estero, al Presidente della Camera, On. Fini, e all’Ex Presidente del Consiglio, On. D’Alema, sul tema della cittadinanza per gli italiani all’estero e gli stranieri in Italia;
– insieme a tutti i deputati eletti all’estero, al nuovo Direttore di “RAI Italia”, chiedendo un incontro per discutere e risolvere i problemi legati al palinsesto della RAI per gli italiani nel mondo.