Home / Notizie / A Guayaquil (Ecuador) prosegue la missione dell’Ital e della UIM in Sudamerica

A Guayaquil (Ecuador) prosegue la missione dell’Ital e della UIM in Sudamerica

Il Consigliere Cgie e Vice Presidente Ital-Uil Castellengo e il Segretario Generale Uim Sera incontrano le istituzioni e la comunita’; presente agli incontri l’On. Porta

Roma, 16 gennaio 2009

Prosegue la missione della UIM e dell’ITAL UIL in Sudamerica; dopo il Peru e’ stata la volta dell’Ecuador. Il Segretario Generale della Unione Italiani nel Mondo, Alberto Sera e il Vice Presidente dell’ITAL Mario Castellengo hanno trascorso due giornate a Guayquil, la citta’ dove si concentra la maggiore collettivita’ italiana dell’Ecuador e da dove negli ultimi anni e’ partito il grande flusso di immigrati ecuadoriani che oggi vivono in Italia.

Presente agli incontri anche il deputato del PD Fabio Porta, eletto nella Ripartizione America Meridionale.

La delegazione si e’ recata presso la bella sede della municipalita’, dove e’ stata ricevuta dal Vice Sindaco Luis Chiriboga, che ha dato il benvenuto agli ospiti italiani a nome del Sindaco e del Consiglio Comunale; la visita e’ proseguita con una conferenza stampa presso la sede dei giornali “L’Espresso” ed “Extra”.

Successivamente la delegazione, che nel corso degli incontri e’ stata sempre accompagnata dalla Consigliere Cgie per l’Ecuador Marina Salvarezza, ha incontrato i rappresentanti della comunita’ italiana di Guayquil presso la “Societa’ Giuseppe Garibaldi”, una delle piu’ antiche istituzioni italiane del Sudamerica, essendo stata fondata nel lontano 1882. Nel corso dell’incontro sono state affrontate le principali problematiche relative alla presenza e ai servizi per la nostra collettivita’ ed agli intensi rapporti di interscambio tra i due Paesi, rafforzatisi negli ultimi anni proprio grazie alla numerosa colonia ecuadoriana in Italia.

I numerosi interventi hanno sottolineato ed elogiato l’importante ruolo svolto dal nuovo console onorario d’Italia a Guayaquil, dott. Mario Canessa, mentre dall’altro lato hanno denunciato il perdurare di un atteggiamento poco collaborativo da parte dei funzionari del Consolato e dell’Ambasciata di Quito nei confronti della comunita’ e dei suoi organismi di rappresentanza.

Tale disagio e’ stato confermato nel corso della riunione con il Presidente e i Consiglieri dell’Ecuador e dell’incontro con il Presidente dell’Associazione ligure Luigi Passano, che ha anche consegnato un dettagliato documento nel quale si descrivono motivandole tali rimostranze.

Una visita alla sede della “Dante Alighieri” e dei nuovi uffici della UIM Ecuador hanno concluso il programma dei lavori.

Prima di lasciare l’Ecuador alla volta della Bolivia, i rappresentanti della UIM e dell’ITAL e l’On. Porta si sono impegnati, ciascuno nell’ambito delle proprie prerogative e competenze, a formalizzare le rivendicazioni della comunita’ italiana residente in Ecuador, trasmettendo a chi di dovere i contenuti della protesta ed esigendo misure adeguate e tempestive per ovviare al perdurare di tale situazione.